Miscellanea

Certificazione dei caschi per saldatura in Russia

protection click fraud

I caschi per saldatura vengono utilizzati durante l'esecuzione di lavori di saldatura al fine di proteggere gli occhi e il viso del lavoratore da effetti dannosi e pericolosi. Il rilascio di questi prodotti è regolato dal regolamento tecnico specializzato - TR CU 019/2011, che ne fissa i requisiti sicurezza per gli oggetti controllati, condizioni di produzione e fatturato, la procedura per condurre una valutazione obbligatoria conformità.

Le maschere per saldatura devono soddisfare i requisiti per i DPI - dispositivi di protezione individuale per il viso (schermi facciali) e/o gli occhi (occhiali).

TR CU 019/2011 prevede la certificazione per questi prodotti sulla base dell'Allegato n. 4.

Contenuto

  • 1 Requisiti del prodotto
  • 2 La procedura per condurre un test di certificazione
  • 3 Pacchetto di documenti richiesto
      • 3.0.1 Consigliamo di leggere:

Requisiti del prodotto

L'articolo 4 del regolamento tecnico specificato contiene le norme che si applicano alle visiere protettive. In particolare, il testo indica che:

instagram story viewer
  • i prodotti regolabili devono essere realizzati in modo tale che dopo la fissazione non vi sia violazione spontanea della regolazione. In questo caso, il dipendente deve poter regolare il DPI senza rimuovere lo scudo protettivo e senza spostare gli elementi di fissaggio;
  • i filtri di protezione della luce colorata utilizzati non devono avere effetti ottici collaterali che compromettono la vista dell'utente;
  • il valore massimo consentito del peso del prodotto non deve superare i 650 g;
  • la resistenza all'urto dovrebbe corrispondere a indicatori di almeno 0,84 J, 5,9 J e 14,9 J rispettivamente per impatto a bassa, media e alta energia;
  • schermi di copertura e vetri non verniciati, così come filtri di luce, non dovrebbero avere effetti dannosi.

Secondo questi e altri indicatori delle normative tecniche, il prodotto viene valutato nel corso dell'esame di laboratorio.

La procedura per condurre un test di certificazione

Per avviare la procedura, il richiedente presenta una domanda con la documentazione necessaria a un organismo di certificazione accreditato. Gli esperti valutano la domanda, individuano i prodotti, analizzano i requisiti della normativa vigente, concordano gli schemi di valutazione (lotto/lotto/pezzo).

Inoltre, viene effettuata la selezione dei campioni, che sono soggetti a esami di laboratorio. In caso di certificazione di produzione in serie, viene effettuato un audit preliminare sullo stato della produzione. Sulla base della conclusione del rapporto di prova e dell'atto di analisi delle condizioni di produzione, viene presa la decisione di emettere un certificato di conformità.

Il documento è redatto su un apposito modulo di rendicontazione rigorosa con un numero e una serie univoci, include informazioni di base sull'organismo di certificazione, richiedente, fabbricante, prodotto, motivo di emissione, elenco delle norme di cui è stato stabilito il rispetto, schema di certificazione e scadenza Azioni.

Il certificato è certificato dal sigillo, dalla firma del manager e dall'esperto del sistema operativo. Il documento è registrato nel registro FSA per conto dell'organismo di certificazione, che, insieme al richiedente, è responsabile dell'accuratezza delle informazioni in esso specificate.

Pacchetto di documenti richiesto

Per ottenere un certificato per i caschi per saldatura, è necessario preparare:

  • copie dello statuto / statuto;
  • copie dei certificati di registrazione (INN e OGRN);
  • estratto da EGRIP/USRLE;
  • descrizione della merce con codici TN VED / OKPD2;
  • documentazione normativa e tecnica, in base alla quale i beni sono fabbricati (GOST, TU, STO);
  • documenti di prodotto (inserti, passaporti, manuali, ecc.);
  • relazioni scientifiche, protocolli di esami indipendenti precedentemente condotti (se presenti);
  • per l'importazione: contratto, fattura, ISO (se presente) e altro.

Altri documenti possono essere richiesti a seconda delle caratteristiche del prodotto e dello stato del richiedente. L'elenco esatto viene redatto dagli specialisti del centro di certificazione durante la consultazione iniziale.

Dopo aver effettuato un'ispezione obbligatoria, gli imprenditori possono inoltre certificare i loro prodotti nell'ambito della legislazione russa. Le leggi della Federazione Russa prevedono la possibilità di condurre la certificazione in forma volontaria per qualsiasi prodotto. In questo caso, la valutazione viene effettuata in relazione alle norme statali vigenti o alle specifiche tecniche del produttore. La presenza di certificati volontari consente all'azienda di competere con maggiore successo nel mercato, stimolare la crescita della domanda e delle vendite dei consumatori, espandere il mercato delle vendite e rafforzare la propria reputazione aziendale.

Per maggiori informazioni sulle caratteristiche di certificazione dei caschi per saldatura, leggi qui https://1okno.com/articles/sertifikat-na-maski-svarshika.

Instagram viewer